EDDINGTON, NATURE OF THE PHYSICAL WORLD

14 Dic

Pacioli_1Propongo questa nota di Frank Ramsey sulle teorie di base della fisica secondo Arthur Stanley Eddington. Il testo originale è stato pubblicato dalla prof.ssa Maria Carla Galovotti nel libro Notes on Philosophy, Probability and Mathematics ed. Bibliopolis. Interessanti tutte le citazioni e le notazioni critiche. La “Difesa del Misticismo” riguarda le idee di Eddington, non una sua adesione a queste anche se qui potremmo rilevare una critica a “Wovon man nicht sprechen kann, darüber muß man schweigen.” di Wittgenstein.

Al termine riporto il testo in lingua originale.

EDDINGTON: NATURA DEL MONDO FISICO 1

1 Vedi A.S. Eddington, The Nature of the Physical World, cit., Il libro raccoglie le Gifford Lectures consegnate dall’autore all’Università di Edimburgo, da gennaio a marzo 1927 .

Nel dire che la legge di gravitazione è un’identità, quello che penso si intenda non è più di quello che avrebbe potuto essere espresso in precedenza dicendo che l’esistenza di particelle era una identità.

Per una previsione è necessario di più di questo, ad esempio che il sole non vada in frantumi.

Inoltre un’identità nel mondo fisico non significa un’identità nei fenomeni .

La causa di a = causa di b

può essere un’identità, non una relazione causale, nel mondo fisico ma non è quindi un’identità nei fenomeni che implica come sia

a ≣ b.

Eddington trascura che nel tempo infinito qualcosa per quanto improbabile può essere atteso che accada più e più volte.

E’ una buona idea l’orologio entropico nel cervello .

La mia idea delle curve di eccitazione

Schermata 2013-11-30 alle 15.04.47   la direzione del tempo.

Egli pensa il mondo fisico collegato in connessione con la soggettiva orientata relazione temporale.

Questo è certamente il punto di vista comune.

“Se afferro la nozione di esistenza, perché io stesso esisto afferro l’idea di diventare, perché io stesso cambio 3.

Schermata 2013-11-30 alle 15.07.43    l’indebolimento della differenza di temperatura causa l’indebolimento della corrente

3 p. 97 .

Eddington dice: “Se hai le stelle non prendere sul serio le costellazioni. Era diventata la prospettiva costante della scienza, strettamente connessa con le sue tendenze materialistiche, che gli insiemi non devono essere presi sul serio, fino a quando l’insieme entropico facesse una singola eccezione… Quando analizziamo l’immagine in un gran numero di particelle della pittura, perdiamo il significato estetico della pittura ……. 4

4 p . 106 .

“Non sto cercando di sostenere che ci sia nel mondo esterno un’entità obiettiva che è l’immagine distinta dalle miriadi di particelle in cui la scienza l’ha analizzato. Dubito che l’affermazione  abbia qualche significato; né, se fosse vero, potrebbe particolarmente migliorare la mia stima per la pittura. Quello che vorrei dire è questo: c’è un lato della nostra personalità, che ci spinge a soffermarci sulla bellezza e altri significati estetici nella Natura, e nel lavoro dell’uomo, in modo che il nostro ambiente ha senso per noi in un modo tale che non è giustificato da nulla che possiamo trovare nell’inventario scientifico della sua struttura 5. Il fisico non può opporsi a causa dell’entropia .

5 p . 107 .

L’entropia non proprio un meccanismo di risparmio di lavoro; essa sola ci permette di distinguere ogni giorno i fatti dai trucchi da prestigiatore.

(I dati forniti senza direzione temporale è questo giusto?).

(Mi sembra proprio un parallelo a c ⋅ g o qualsiasi altra funzione. Anche la mera plausibilità in se succede o non succede ad esempio la forma della foglia deve essere considerata nel dire che tipo di albero è questo. Simile ai coefficienti calcolati della funzione di Fourier ecc.

Physische Gestalten (le forme della fisica) sono funzioni soggette a calcolabilità . Ad esempio il punteggio totale non è una realtà separata dai distinti punteggi, ma noi non possiamo affermare da singoli punteggi chi è il migliore senza fare le somme.

Il suggerimento è che la nostra vecchia epistemologia basata su ideali continue osservazioni sia tutta sbagliata poiché le osservazioni interferiscono con i fenomeni.

Heisenberg dice: “La questione se da una completa conoscenza del passato possiamo prevedere il futuro, non si pone perché una conoscenza completa del passato comporta una autocontraddizione. ” 6

6 Citato da Eddington, p. 228.

Le leggi di conservazione sono tautologiche; credo nulla più che 2 + 2 = 4 nel senso di due mele e due mele faranno, messe insieme, quattro mele .

La teoria dell’influenza selettiva della mente; ad esempio seguiamo onde e trattiamo di esse in idrodinamica.      anche conservativo.

(? Un punto di vista troppo realistico), p. 244.

Non importa per le menti delicate se tutte le informazioni di cui disponiamo sono materiali o mentali se sono rigorosamente determinanti.

La scienza si occupa solo delle letture di un indicatore

( a) immagine mentale

( b) controparte imperscrutabile

( c) le letture dell’indicatore.

[ ? cosa in definitiva sono le letture dell’indicatore ? ]

Le informazioni sulla letture dell’indicatore per il mio cervello è la coscienza.

Un mondo del possibile come è quello reale, reale = conoscibile dalla mente (cfr bellezza che implica un potenziale osservatore) .

Reale ≠ Concreto.

“La divisione tra il dominio scientifico e il dominio extra-scientifico dell’esperienza è, credo, non una divisione tra il concreto e il trascendentale ma tra il misurabile e in non misurabile”, p. 275.

[Non questo significato come ambito extra scientifico nel senso di ambito non soggette alla legge scientifica, ma non tutta l’esperienza è pensiero scientifico naturalmente]

P. 243. ( 1 ) Una scienza strettamente quantitativa può derivare da una base che è puramente qualitativa.

( 2) Le leggi che abbiamo finora considerate come le più tipiche leggi naturali hanno natura banale, e le leggi fondamentali che verificano i fondamenti della struttura (se esistono) sono suscettibili di essere di un tipo diverso da ogni altra già concepita.

( 3 ) La mente ha per la sua selettiva capacità posti i processi della Natura in una cornice di legge di un modello in gran parte di sua scelta; e nella scoperta di questo sistema di legge la mente può essere considerata come recuperare dalla natura ciò che la mente ha messo nella Natura.

[ la mente di chi? ]

3 tipi di legge identità, statistica, trascendentale.

P. 284 . La visione del mondo esterno a parte la comunicazione potrebbe benissimo essere illusoria. “Finché abbiamo a che fare con una sola coscienza, l’ipotesi che ci sia un mondo esterno responsabile di una parte di ciò che appare in esso è oziosa.

Tutto ciò che può essere asserito di questo mondo esterno è una mera duplicazione di conoscenza che può molto più tranquillamente essere affermato del mondo che appare nella coscienza. L’ipotesi diventa utile solo quando è il mezzo di riunire i mondi di molte coscienze che rappresentano diversi punti di vista ” .

” La verità che cerchiamo nella scienza è la verità su un mondo esterno propugnata come tema di studio, e non è legata a nessuna opinione sullo stato di quel mondo – se rivesta o non rivesta l’aureola della realtà, se sia o no meritevole di forti applausi”.

(Muck).

Eddington è sicuro che il braccio che egli solleva dipende da “un atto libero di volontà non ancora realizzato o presagito” 7.

7 p . 302 .

La velocità misurabile è il futuro perfetto, non possiamo constatare una velocità valida per il futuro.

Eddington pensa che la mente manomette non solo i singoli atomi, ma le probabilità statistiche.

Illusioni mistiche non sono male ∴ non autoinganno.

L’analisi dello stato d’animo non aiuta a vedere scherzi o a ridere? Questo cambia tutto.

Difesa del Misticismo

La Fisica si occupa di un aspetto parziale della realtà

[sì, perché la stessa per chi non vede i colori] .

devono essere riconosciute altre entità, i sentimenti ecc.

Mette in evidenza che il mondo spirituale non è simile agli elettroni, ma alle tabelle

ancora non in lavorazione.

[ Stupida confusione. I sentimenti mostrano il cervello proprio come fanno i colori ] .

Il valore posto in continuità crea il mondo di sostanza apparente che ci plasma a valutare certi oggetti per selezione naturale. (La materia del mondo è in continuità con la mente).

La nozione di divinità è comune se comune è la nozione  di porta

utile ed opportuno a livello ordinario.

Anche nella scienza abbiamo postulato di potere porre pareri legittimi di significato.

Nella religione noi poniamo come postulato che certi stati di consapevolezza nella coscienza abbiano almeno pari significatività di quelli che sono chiamati sensazioni.

La teoria del successo del ragionare non va bene in matematica pura

∴ un buon ragionamento non può poggiare su basi fisiche, p. 347 .

Per la scienza cfr. puzzle.

” Un punto che deve essere insistito è che la religione o il contatto con il potere spirituale, se ha una qualche importanza del tutto generale deve essere una questione interessante della vita ordinaria, e dovrebbe essere trattato come tale in ogni discussione”, p. 340.

E questo è il testo in inglese:

EDDINGTON, NATURE OF THE PHYSICAL WORLD 1

1 See A. S. Eddington, The Nature of the Physical World, cit., The book collects the Gifford Lectures delivered by the author in the University of Edinburgh, January to March 1927.

In saying law of gravitation is an identity, what I think is meant is no more than might have been expressed before by saying that the continued existence of particles was an identity.

For a prediction more is needed than that, e.g. that sun will not disrupt.

Further an identity in the physical world does not mean an identity in phenomena.

The cause of a = cause of b

may be an identical, not a causal relation, in physical world but is not therefore an identity in phenomena implying as it does

a ≣ b.

Eddington overlooks the fact that in infinite time anything, however improbable may be expected to happen over and over again.

Good idea entropy clock in brain.

My idea Excitation curves

Schermata 2013-11-30 alle 15.04.47   time direction.

He thinks physical world related by the subjective directed time relation.

This is certainly ordinary view.

“If I grasp the notion of existence because I myself exist I grasp the notion of becoming because I myself become 3 .

Schermata 2013-11-30 alle 15.07.43    sinking difference of temperature causing sinking current

 3 p. 97.

Eddington says “If you have the stars you do not take the constellations seriously. It had become the regular outlook of science, closely associated with its materialistic tendencies, that constellations are not to be taken seriously, until the constellation of entropy made a solitary exception… When we analyse the picture into a large number of particles of paints, we lose the aesthetic significance of the picture…….4”

4 p. 106.

“I am not trying to argue that there is in the external world an objective entity which is the picture as distinct from the myriads of particles into which science has analysed it. I doubt if the statement has any meaning; nor, if it were true, would it particularly enhance my esteem of the picture. What I would say is this; there is a side of our personality which impels us to dwell on beauty and other aesthetic significances in Nature, and in the work of man, so that our environment means to us such that it is not warranted by anything found in the scientific inventory of its structure 5. Physicist cannot object because of entropy.

5 p. 107.

Entropy not just a labour saving device; it alone enables us to distinguish every day occurrence from conjuring trick.

(Data given without time direction is this fair?).

(Seems to me just parallel to c ⋅ g or any other function. Also mere plausibility in whether happening or unhappening e.g. shape of leaf must be regarded in telling what sort of tree it is. Similar calculated function Fourier coefficients etc.

Physische Gestalten are calculatable functions. e.g. total marks not a separate reality from separate marks but we cannot tell from separate marks who is best without adding.

Suggestion that our old epistemology based on ideal continuous observations all wrong since observations interfere with facts.

Heisenberg says “The question whether from a complete knowledge of the past we can predict the future, does not arise because a complete knowledge of the past involves a self contradiction.” 6

6 Quoted by Eddington, p. 228.

Laws of conservation tautological; I think no more than 2 + 2 = 4 in sense two apples at two apples will, put together, be four apples.

Theory of selective influence of mind; e.g. we follow waves and treat of them in hydrodynamics.         also conservables.

(? much too realistic a view), p. 244.

It does not matter to the tender minded whether the genes are material or mental if they are rigorously determinant.

Science deals only with pointer readings

(a) mental image

(b) inscrutable counterpart

(c) pointer readings.

[? what ultimately are pointer readings?]

Background of pointer readings to my brain is consciousness.

One world of the possible such is actual, actual = knowable to mind (cf. beauty which implies potential observer).

Real ≠ Concrete.

“The cleavage between the scientific and the extra-scientific domain of experience is, I believe, not a cleavage between the concrete and the transcendental but between the metrical and the non-metrical”, p. 275.

[No such thing as extra scientific domain in sense of domain not subject to scientific law but not all experience is scientific thinking of course]

P. 243. (1) A strictly quantitative science can arise from a basis which is purely qualitative.

(2) The laws which we have hitherto regarded as the most typical natural laws are of the nature of truisms, and the ultimate controlling laws of the basal structure (if there are any) are likely to be of a different type from any yet conceived.

(3) The mind has by its selective power fitted the processes of Nature into a frame of law of a pattern largely of its own choosing; and in the discovery of this system of law the mind may be regarded as regaining from Nature that which the mind has put into Nature.

[whose mind?]

3 types of law identical, statistical, transcendental.

P. 284. Impression of external world apart from communication might well be illusory. “So long as we have to deal with one consciousness alone, the hypothesis that there is an external world responsible for part of what appears in it is an idle one.

All that can be asserted of this external world is a mere duplication of the knowledge that can much more confidently be asserted of the world appearing in the consciousness. The hypothesis only becomes useful when it is the means of bringing together the worlds of many consciousnesses occupying different viewpoints”.

“The truth we seek in science is the truth about an external world propounded as the theme of study, and is not bound up with any opinion about the status of that world – whether or not it wears the halo of reality, whether or not it is deserving of loud, cheers” .

(Muck).

Eddington is sure which arm he lifts depends on “an unfettered act of volition not yet made or foreshadowed” 7.

7 p. 302.

Measurable velocity is future perfect, we can’t ascertain velocity valid for future.

Eddington thinks mind tampers not only with single atoms but with statistical odds.

Mystical illusions not bad ∴ not selfdeception.

Analysis of humour does not help to see jokes or to laugh? all the difference.

Defence of Mysticism

Physics deals with partial aspect of reality

[yes because same for colour blind].

other entities, feelings etc. must be acknowledged.

point to spiritual world analogous not to electrons but to tables

as yet unworked on.

[Silly muddle. Feelings point to brain just as colours do].

The value placed on permanence creates the world of apparent substance which moulds us to value certain things by natural selection. (World stuff is continuous with mind).

Common notion of deity if common notion of door

useful and appropriate to ordinary level.

Even in science we postulate power to make legitimate judgments of significance.

In religion we postulate certain states of awareness in consciousness have at least equal significance with those that are called sensations.

Success theory of reasoning no good in pure mathematics

∴ good reasoning can not rest on physical basis, p. 347.

Science cf. jigsaw.

“A point that must be insisted on is that religion or contact with spiritual power if it has any general importance at all must be a commonplace matter of ordinary life, and it should be treated as such in any discussion”, p. 340.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: