ON THE NATURE OF LOGIC

4 Ott

Schermata 2013-09-30 alle 10.33.25Propongo la traduzione di un appunto di Frank Ramsey pubblicato in lingua originale dalla prof.ssa Maria Carla Galavotti nel libro Notes on philosophy, probability and mathematics ed. Bibliopolis.

Al termine riporto il testo in lingua originale.

SULLA NATURA DELLA LOGICA

(1) J. N. Keynes

La Logica scienza che studia i principi generali del pensiero legittimo; soprattutto le condizioni che giustificano il passaggio da giudizio a giudizio.

La Normativa come Etica Estetica.

La logica è formale in quanto non si interessa delle differenze tra gli oggetti su cui noi ragioniamo, ma solo delle differenze nel nostro modo di pensare.

La Forma una questione di grado; nella logica l’identità di forma dipende dal grado di analisi. La logica formale le parti più astratte.

Il Linguaggio uno strumento necessario del pensiero che non possiamo ignorare.

La Psicologia tratta dell’origine delle nostre credenze logiche con validità.

L’Utilità della logica è nel soddisfare la curiosità come ogni altra scienza.

(2) W.E. Johnson

La logica è l’analisi e la critica del pensiero. Confine vago.

Il pensiero comprende il giudizio percettivo ((aggiunto: ma non l’esperienza sensoriale)), in quanto coinvolge attività controllate dallo scopo di raggiungere la verità.

Questo l’unico scopo del pensiero.

La logica non è una tecnica di pensiero.

Come Etica Estetica ma non dubbia.

La grammatica subordinata alla logica come un linguaggio volto a riflettere la struttura del pensiero.

(3) H.W. B. Joseph

La logica è scienza del pensiero, vale a dire studia i principi universali  in base ai quali pensiamo.

Le scienze il suo migliore materiale le conoscenze.

La logica come tutte le scienze che si occupano di forma cioè ciò che è comune a molte cose; ma non ciò che è comune al pensiero riguardo ad ogni cosa. Il significato di “è” in “S è P” dipende dalla natura di S e P [questo è solo perché la lingua è così inesatta].

La logica non un’arte ma per raccontarci cosa è la conoscenza che non ci aiuta nemmeno un po’ 1.

1 Cfr. J.N. Keynes, Studies and Exercises in Formal Logic Including a Generalization of Logical Processes in their Application to Complex Inferences, Londra, 1884, 4a ed. Londra-New York, 1906; W.E. Johnson, Logic, cit,. H.W. B. Joseph, An Introduction to Logic, Oxford, 1906, 2a ed. 1916.

E questo è il testo originale:

ON THE NATURE OF LOGIC

  1. J. N. Keynes

Logic science which investigates the general principles of valid thought; especially conditions which justify passing from judgment to judgment.

Normative like Ethics Aesthetics.

Logic is formal in so far as not concerned with the differences between the objects about which we think but only about differences in our manner of thinking.

Form a matter of degree; in logic identity of form depends on degree of analysis. Formal logic the more abstract parts.

Language a necessary instrument of thought which we cannot disregard.

Psychology deals with origin of our beliefs logic with validity.

Utility of logic is in satisfying curiosity like any other science.

(2) W.E. Johnson

Logic is analysis and criticism of thought. Vague boundary.

Thought includes perceptual judgment ((added: but this not sense experience)) as it involves activity controlled by purpose of attaining truth.

This sole purpose of thought.

Logic not a technique of thought.

Like Ethics Aesthetics but no controversial.

Grammar subordinate to logic as language intended to reflect structure of thought.

(3) H.W. B. Joseph

Logic science of thought, i.e. studies general principles in accordance with which we think.

Sciences his material best knowledges.

Logic like all sciences concerned with form i.e. what is common to many things; but not what is common to thought about everything. The meaning of is in S is P depends on nature of S and P [this is only because language is so bad].

Logic not an art but by telling us what is knowledge what not helps us a bit 1.

1 See  John Neville Keynes, Studies and Exercises in Formal Logic Including a Generalization of Logical Processes in their Application to Complex Inferences, London, 1884, 4th ed. London-New York, 1906; W.E. Johnson, Logic, cit.; H.W. B. Joseph, An Introduction to Logic, Oxford, 1906, 2nd ed. 1916.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: