FROM ONE POINT OF VIEW – DA UN CERTO PUNTO DI VISTA

4 Giu

nebbia in auto

Riportiamo di seguito la traduzione di un appunto di Frank Plumpton Ramsey  riguardante alcune considerazioni sulla mente, l’inconscio, e il razionalismo scientifico dal testo originale pubblicato a cura della prof.ssa Maria Carla Galavotti nel libro “Notes on Philosophy, probability and mathematics” – ed. Bibliopolis.
E’ un interessante punto di vista contro un certo razionalismo bischero (e dominante) e sul modesto valore del pensiero freudiano. Viene citato l’Occasionalismo, corrente religioso – filosofica eretica, di cui si rileva l’assurdità dal punto di vista logico. Purtroppo questa concezione è uscita dall’ambito religioso per entrare nel pensiero politico in quanto fornisce la giustificazione a qualsiasi errore di logica a condizione che si seguano regole dettate dall’opportunismo del momento.

Da Wikipedia l’Occasionalismo:

Esponenti principali dell’occasionalismo furono Arnold Geulincx e Nicolas Malebranche, due pensatori del XVII secolo.

La dottrina Occasionalista trae le sue origini dalla filosofia di Cartesio, il quale aveva teorizzato un dualismo pressoché irriducibile fra la res cogitans, ovvero la sostanza pensante, racchiusa nell’anima, e la res extensa, ovvero la materia corporea, le cui azioni, tuttavia, secondo Cartesio, sono pur sempre comandate dal pensiero, mediante un collegamento presente nella ghiandola pineale. Ben presto diversi pensatori criticarono questo dualismo cartesiano, soprattutto perché la spiegazione del collegamento fra le due sostanze, ideale e corporea, risultava piuttosto insufficiente: come può l’anima, incorporea, agire sul corpo, che invece è materiale? Sostennero dunque gli occasionalisti che non è l’anima, ad agire sul corpo, e che neppure all’interno dell’anima le idee, i pensieri, trovano la loro spiegazione e origine nell’anima stessa; l’unico ente capace di creare e comandare, infatti, è solo Dio, mentre la volontà umana ha una sola funzione, quella, eventuale, di condurre l’uomo all’errore, quando essa si contrappone all’azione voluta da Dio. Pertanto, secondo queste teorie, sia gli atti conoscitivi – ovvero le idee, racchiuse in questo senso in superiore mondo delle idee di stampo platonizzante – che le azioni pratiche – le quali si riducono a un mero assenso alla suprema volontà divina, che è l’unica ad essere libera – non sono che semplici occasioni per l’intervento di Dio.

Al termine viene riportato il testo originale. Ogni contributo a migliorare la traduzione è benvenuto.

Questa è la traduzione del testo di Ramsey:

DA UN CERTO PUNTO DI VISTA

Da un certo punto di vista le menti sono ipotesi per spiegare il comportamento, come l’inconscio freudiano, così che il perfezionamento della fisiologia potrebbe renderle del tutto superflue.

Allo stato attuale sono necessarie, anche se sono concetti molto poco eleganti.

Il parallelismo psico-fisico è un’idea filosofica: dal punto di vista della scienza è una ridondanza assurda.

Psiche = ad un altro nome per il cervello è l’opinione della scienza. E’ tanto assurda quanto l’Occasionalismo.

Solo la connessione tra mente e corpo è causale = una sorta di somiglianza.

“Lettice 2 sa che c’è un cane fuori dalla porta.” Per il sempliciotto questo significa che lei ha visto cani e porte e dato loro i relativi nomi e ora fa questa affermazione.

Molto poca sofisticazione è necessaria per vedere la complessità del “lei vede un cane” e rappresentarlo con “lei ha una sensazione causata dalla luce che proviene da un cane”. (Seguire gli altri come – afferma – Moore è così stupido in psicofisica come lo sarebbe in fisica).

In questo modo la sua conoscenza diventa qualcosa nella sua mente la cui sola connessione con il cane e la porta è causale.

In aggiunta a questa conoscenza del mondo esterno lei ha la conoscenza delle proprie idee come ad esempio la memoria. Questa può essere coinvolta nell’analisi della conoscenza; noi continuamente presupponiamo che “lei conosce p “=” lei conosce q “(analisi nella conoscenza per descrizione sia realista o fenomenalista).

Ma perché? E’ possibile esserne scettici.

E’ ovvio che la scienza della psicofisica è in realtà condotta con un occhio eterno alla metafisica.

2 Riferimento alla moglie Ramsey

E questo è il testo originale:

FROM ONE POINT OF VIEW

From one point of view minds are hypotheses to account for behaviour, like the Freudian unconscious, so that the perfection of physiology may render them utterly superfluous.

At present they are necessary, though very inelegant.

Psycho-physical parallelism is a philosophical idea: from the point of view of science is an absurd redundance.

Psyche = another name for brain is the scientific view. It  is as absurd as Occasionalism.

Only connection between mind and body is causal = a sort of similarity.

”Lettice 2 knows there is a dog outside the door”. To the unsophisticated this means that she has seen dogs and doors and given them names and now makes this statement.

Very little sophistication is required to see the complexity of “she sees a dog” and render it “she has a sensation caused by light proceeding from a dog”. (To keep the other as well as Moore (1) is as silly in psychophysics as it would be in physics).

ln this way her knowledge becomes something in her mind whose only connection with the dog and door is causal.

ln addition to this knowledge  of external world she has knowledge of her own ideas e.g. memory. This may be involved in the analysis of knowledgei; we constantly assume that “she knows p” = “she knows q” (analysis into knowledge by description whether realist or phenomenalist).

But why? Possible scepticism.

lt is obvious that the science of psychophysics is actually conducted with a perpetual eye to metaphysics.

2 Reference to Ramsey`s wife

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: