Sutor ne ultra crepidam – Schuster bleib bei deinem leisten

27 Lug

Quantitative easing – Differenza tra FED e BCE

La FED acquista titoli di stato della nazione di cui e’ banca centrale. Si tratta di una partita di giro in quanto lo stato vende ad un suo ente dei titoli e quindi si indebita verso una banca da esso stesso posseduta. E’ una evidente forzatura, ma potrebbe essere utile per fissare, solo di massima tuttavia, il tasso di indebitamento. Quello che non e’ mai chiaro nelle azioni di qualsiasi governo e’ l’uso che di questo debito si intende fare. Quindi ogni vendita di titoli pubblici che serve per pagare capitale e interessi di debiti precedenti si configura come un indebitamento pericoloso che equivale all’usura. Se tuttavia lo stato si indebita a medio e lungo termine con se stesso sembrerebbe poco pericoloso. In realtà non e’ così perché spesso questi titoli tornano sul mercato quando gli investitori li trovano appetibili o vengono usati per pagamenti o, peggio, per garanzie.
L’uso corretto dei titoli di debito a medio e lungo termine e’ solo quello utilizzato per investimenti che si rivelano macroeconomicamente validi per la spesa prevista. Ogni altro uso e’ abusivo e danneggia l’economia così come per un privato  cittadino il pagare le spese per il vitto e le spese ordinarie con un debito a medio termine sempre crescente in quanto rinnovato alla scadenza per capitale e interesse. Ma questa ovvietà non e’ stata mai rispettata dai governi di qualsiasi paese, Italia inclusa.
Veniamo alla BCE. Questa banca centrale che ha caratteristiche pubbliche con capitale e, quindi, personale privato, e’ un’autentica anomalia ed un’invenzione che non sta in piedi dal punto di vista logico visto che il suo scopo e’ di mantenere costante il valore della moneta di cui e’ emettitore esclusivo, cioè l’euro.  Non e’ difficile, lo capisce anche un qualsiasi normodotato che avendo personale proveniente da banche private opererà, nella migliore delle ipotesi, secondo le idee e le prassi di queste e non certo secondo i progetti di sviluppo che (ahimè ) dovrebbero avere i politici. E sul quantitative easing bisogna dire che ha ragione la BCE, infatti evitare l’acquisto di titoli di stato degli stati europei ha lo scopo di evitare che questi si “incravattino” più di quello che sono adesso per la mala gestione del debito pubblico. A parte il fatto che questa e’ una banca centrale di molti paesi e sarebbe molto difficile ripartire gli oneri di questa operazione su stati diversissimi dal punto di vista dei comportamenti economici. Infatti questa diversità con la FED fa escludere l’uso del quantitative easing dalle attività della BCE.
Ma la BCE non dovrebbe andare oltre e mettersi a fare politica perché in quel campo fa solo danni come tutti i dilettanti, come sono purtroppo anche i nostri politici che hanno idee poche, ma in compenso confuse.
Ci testimonia dell’inettitudine della nostra classe politica la risposta alla lettera di Draghi e Trichet al presidente Berlusconi nell’agosto del 2011. A quella lettera la sola logica risposta sarebbe dovuta essere: sutor ne ultra crepidam,  ovvero Schuster bleib bei deinem Leisten ( forse questa la capirebbero meglio).
In quella lettera vengono imposti degli obblighi all’Italia che farebbero ridere, non gli economisti o i giornalisti o i politici, ma qualsiasi persona normodotata in grado di fare i conti della serva.
Chiunque sa che esiste una enorme differenza tra valutazioni macroeconomiche e microeconomiche. I signori Draghi e Trichet evidentemente la ignorano.
Infatti affermano che l’Italia deve privatizzare i servizi pubblici, sembrerebbe tutti.
Una persona che ragiona non farebbe mai questa affermazione perché conduce a costi insostenibili per una nazione, per una regione, per un comune.
Pensate per un momento cosa accade se l’acqua venisse  privatizzata. Il prezzo di vendita dipende dall’utile atteso dell’investitore che acquista, amplia, sottopone a manutenzione gli impianti. I costi sono gli stessi del servizio pubblico, ma i prezzi saranno molto più elevati. Infatti il prezzo di vendita del servizio pubblico deve essere sufficiente ad evitare che questa risorsa venga sprecata in quanto il beneficio macroeconomico dell’acqua si traduce in minori malattie, minori costi degli alimenti e, se fate bene i conti in sviluppo economico. Se non ci credete guardate le statistiche dei paesi sviluppati e quelli che non lo sono anche sulla base di questo elemento. Non faccio l’analisi economica perché sostengo che questo lo sa anche l’uomo della strada che non ha una particolare istruzione in quest’ambito.
Tralascio di fare un esempio sul trasferire il trasporto pubblico ai privati prendendo ad esempio la città di Roma per la comicità dei risultati in termini economici se si seguisse la proposta della BCE.
Un’altra chicca e’ la prescrizione di ridurre gli stipendi agli statali. Qui sarebbe interessante capire di quale cura psichiatrica hanno bisogno. Infatti neppure il liberismo più radicale sostiene che i lavoratori debbano essere pagati secondo le idee del governo, ma piuttosto a seconda dell’utilità che presenta il loro lavoro. Per cui se il discorso fosse stato: avete troppi dipendenti pubblici, quindi li dovete ridurre, si poteva anche accettare, una volta che il governo avesse verificato la veridicità della preposizione. Ma ridurre gli stipendi solo perché si vuole ridurre una spesa sembra una vera cretinata. Pensate se in un laboratorio di ricerca si proponesse di dimezzare gli stipendi ai ricercatori. Questi se ne andrebbero in cerca di migliori datori di lavoro con perdite miliardarie per i laboratori abbandonati. Farlo con gli statali significa presupporre che questi non lavorano e per questo costano troppo. Quindi la colpa non sarebbe dei lavoratori, ma dei loro responsabili, spesso di nomina politica. Quindi questi andrebbero licenziati, anziché dar loro stipendi da centinaia di migliaia di euro.
Ma la più grande fesseria riguarda il fatto che si chiede ai governi di migliorare i sistemi di previdenza per chi e’ disoccupato, invece di invitare i governi a creare occasioni di lavoro.
E qui e’ chiara la contraddizione con i presupposti che avrebbero animato questa iniziativa, cioè’ di far crescere l’economia. Ma se non c’ e chi lavora e si devono spendere i soldi per l’assistenza di quale  crescita stanno parlando?
Quando c’è una contraddizione ci sono cose che non si vogliono dire. Quindi la lettera fa schiattare dal ridere, ma e’un riso amaro perché chi comanda, cioè loro, ci stanno portando dove nessuno vorrebbe andare e certamente in un guaio peggiore di questo che stiamo vivendo.
E’ come se vivessimo una trama d’opera in cui tutto e’ descritto in modo pazzesco con situazioni da ospedale psichiatrico. Lo stato mentale dei nostri politici e’ simile a quello ad esempio del re di Spagna nel Don Carlos che si lamenta: Ella giammai m’amo’. A parte le caratteristiche fisiche poco attraenti dei regnanti di Spagna dell’epoca come mostrano i ritratti ufficiali, ma come poteva mettere in conto di essere amato da una giovane (la bella fidanzata) che era stata promessa in sposa al figlio e che lui aveva deciso, per motivi politici di sposare? E si meraviglia che la regina avesse il ritratto di Carlo e per questo la chiama adultera, senza un briciolo di prove, ma solo per la maldicenza di una cortigiana.
Bene i nostri politici quando si tratta di questioni professionali si importano così, quando si tratta di soldi sanno bene come fare i propri interessi. Infatti sapendo che sarebbe stata soppressa la tredicesima a statali e pensionati si sono fatti una riforma degli stipendi su 12 mensilità, così non verranno colpiti da quest’altro insano provvedimento che verra’ giustificato con le solite balle dal governo e dai suoi tirapiedi.
Quello che sorprende e’ la totale assenza degli italiani in questa situazione. Li stanno sfottendo, privando dei loro diritti, dei loro soldi e non fanno nulla. Forse non me ne sono accorto, questo e’ il paese del lotofagi e pensavo di essere in Italia, Europa, Mondo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: